Bonus sociale elettrico

Da gennaio 2009 è attivo il “bonus sociale” sulla fornitura di energia elettrica, strumento introdotto dal Governo che ha l’obiettivo di sostenere le famiglie in condizione di disagio economico e/o fisico, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per l’energia elettrica.

Chi può accedere

Bonus per Disagio economico

Le condizioni necessarie per avere diritto ai bonus per disagio economico sono:

  • appartenere ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro; 
  • appartenere ad un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro; oppure
  • appartenere ad un nucleo familiare titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza.

Uno dei componenti  del nucleo familiare ISEE deve essere intestatario di un contratto di fornitura elettrica e/o gas e/o idrica con tariffa per usi domestici e attivo, oppure usufruire di una fornitura condominiale gas e/o idrica attiva.

Ogni nucleo familiare ha diritto a un solo bonus per tipologia – elettrico o gas - per anno di competenza.

Bonus per Disagio fisico 
Hanno diritto al bonus sociale tutti i clienti domestici presso i quali vive un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita.

I due bonus sono cumulabili qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.

Come presentare la richiesta

Per accedere al bonus sociale il cittadino deve recarsi presso il proprio Comune di residenza o presso altro istituto da questo designato, presentando l’apposita modulistica compilata in ogni sua parte.

Alcuni Comuni potrebbero ancora non essere in grado di ricevere le domande per accedere al bonus sociale. Verificare prima, presso il proprio Comune, se il servizio è attivo, oppure consultare l’elenco dei Comuni operativi, riportato nel sito internet dell’AEEGSI

I moduli sono reperibili sul sito dell’AEEGSI 

Per compilare i moduli sono necessarie tutte le informazioni relative al cliente, alla sua residenza, al suo stato di famiglia e alle caratteristiche del contratto di fornitura di energia elettrica (facilmente reperibili sulle bollette). Oltre all’apposita modulistica, il cittadino che intende fare richiesta di ammissione al bonus sociale dovrà allegare copia dell’attestazione ISEE (per i casi di disagio economico) e/o della certificazione ASL (per i casi di disagio fisico), unitamente alla copia del proprio documento di identità.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare anche il sito del Ministero dello Sviluppo Economico www.sviluppoeconomico.gov.it o chiamare lo Sportello per il consumatore di energia al numero verde 800.166.654.

Pronto Intervento Energia Elettrica 800 910101