Nuovi contatori 2G

Piano di messa in servizio del sistema di smart metering 2G (PMS2)

L’ammodernamento del parco contatori di energia elettrica in bassa tensione rappresenta un intervento essenziale per rispondere alle esigenze di un settore dinamico e in continua evoluzione come quello energetico.  Il progetto di sostituzione dei contatori permetterà, infatti, di aumentare la proattività degli utenti e la consapevolezza dei propri consumi, grazie alle nuove funzionalità e ai vantaggi offerti dall’ultima generazione dei contatori intelligenti.

Il Piano di messa in servizio del sistema di smart metering 2G (PMS2), programmato da Ireti, risponde alle specifiche funzionali definite dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) con la delibera 87/2016/R/eel, adottata in attuazione delle disposizioni del Decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102, che recepisce la Direttiva europea 2012/27/EU in materia di efficienza energetica e di miglioramento per l’intero sistema elettrico nazionale.

La sostituzione dei vecchi contatori elettromeccanici e dei contatori 1G con i nuovi contatori 2G consentirà, dunque, un monitoraggio più efficiente e faciliterà la gestione dei consumi di energia elettrica delle famiglie e delle imprese.

I VANTAGGI

La nuova generazione di misuratori e l’introduzione di un nuovo sistema centrale di gestione degli apparati da remoto potranno portare benefici diretti per i consumatori di energia elettrica, in termini di:

  • maggiore consapevolezza rispetto ai propri consumi e alla relazione che intercorre tra comportamenti e consumi;
  • possibilità di utilizzo di strumenti di domotica per il controllo in tempo reale dei consumi grazie alla realizzazione di un nuovo canale di comunicazione, la c.d. Chain 2, dedicato ai dispositivi utente* (DU) (*forniti da terze parti distinte dal distributore di energia elettrica);
  • maggiore raggiungibilità del contatore da remoto nella gestione delle richieste tecnico-commerciali degli utenti e riduzione delle tempistiche di cambio fornitore (switching);
  • miglioramento delle performance del processo di fatturazione delle società di vendita, a seguito dell’utilizzo di dati effettivi, che determinerà  il ridimensionamento del fenomeno dei conguagli.

 

Inoltre, i consumatori di energia elettrica potranno trarre vantaggio, indirettamente, dai benefici che si manifesteranno in capo ai venditori e ai fornitori di servizi energetici; tra questi:

  • possibilità di offrire formule di prezzo variabili in funzione del momento del consumo, ad esempio collegate al prezzo all’ingrosso dell’energia elettrica in ogni ora;
  • possibilità di introdurre programmi di demand response, attraverso i quali i consumatori saranno incentivati a ridurre i prelievi, con breve preavviso, in momenti in cui il costo di approvvigionamento dell’energia subisce incrementi;
  • riduzione dei costi di approvvigionamento della materia prima grazie ad una migliore conoscenza del profilo di consumo dei propri clienti;
  • riduzione dei casi di morosità collegati ai conguagli;
  • possibilità di fornire consulenze energetiche e raccomandazioni in materia di risparmio energetico sulla base di informazioni dettagliate circa i consumi dell’utenza finale;
  • possibilità di fornire servizi di monitoraggio o controllo da remoto delle apparecchiature basati (anche) sulla conoscenza tempestiva del consumo e della potenza del cliente.  

LE TEMPISTICHE

L’installazione dei nuovi contatori 2G sarà effettuata tra il 2021 e il 2035, ma attraverso un piano di installazione massiva, Ireti sostituirà la pressoché totalità dei misuratori attualmente in campo entro la fine del 2026. Ciò permetterà all’utenza servita da Ireti di beneficiare delle funzionalità del nuovo sistema 2G in tempi molto rapidi.

PIANO DI SOSTITUZIONE PER AREA TERRITORIALE

Il piano di sostituzione dei contatori interesserà il bacino di utenza di Ireti, costituito da circa 1,1 milioni di abitanti, nei comuni di Torino e Parma.

In questa sezione si riporta la rappresentazione grafica della pianificazione della fase massiva di sostituzione dei contatori in base al cronoprogramma definito per ogni anno del piano.

Il criterio adottato per le sostituzioni in fase massiva è quello del raggruppamento geografico delle forniture interessate in base al Codice di Avviamento Postale (CAP) delle cabine da cui le stesse sono alimentate, procedendo per zone limitrofe.

Per la pianificazione di dettaglio, le città di Torino e Parma sono state suddivise rispettivamente in 8 e 2 aree territoriali, ciascuna delle quali contenente uno o più CAP territorialmente contigui.

Le mappe seguenti riportano il raggruppamento dei CAP dei territori di Torino e Parma per ogni anno di sostituzione della fase massiva.

Piano di sostituzione Parma

Piano di sostituzione Torino

LE FASI DELLA SOSTITUZIONE

Comunicazione ai clienti

A tutti i clienti verrà inviata da Ireti una lettera nominativa, circa 2 mesi prima della data prevista per l’intervento di sostituzione del misuratore, che illustra motivazioni e benefici della sostituzione e le modalità dell’intervento. Alla lettera sarà allegato un leaflet informativo che conterrà alcune FAQ .

All’interno della lettera sarà riportato, oltre al codice POD e all’indirizzo di fornitura, anche un codice personale con il quale il cliente potrà liberamente autenticarsi e accedere ad un Portale dedicato (chiamato “Smart POD”) nel quale potrà visualizzare tutte le informazioni di maggior dettaglio relative alla sostituzione del suo contatore di energia elettrica.

A titolo di esempio, in tale Portale il cliente potrà visionare tutto il percorso di pianificazione della sostituzione del suo misuratore dai 2 mesi precedenti fino al giorno di effettiva pianificazione del cambio, con dettaglio della fascia oraria prevista di cambio, ditta incaricata, nominativo dell’operatore incaricato e fotografia dello stesso; tali dati potranno essere aggiornati progressivamente dai 2 mesi precedenti fino al giorno stesso di effettuazione del tentativo di sostituzione.

Sempre tramite detto Portale, il cliente potrà poi visualizzare il verbale di sostituzione del contatore rimosso e potrà richiedere la verifica della lettura di rimozione e la verifica del gruppo di misura rimosso.

A ridosso della sostituzione, nei 5 giorni precedenti l’intervento, verranno inoltre affissi all’ingresso degli stabili interessati (porta di casa o del condominio) gli avvisi di sostituzione che indicheranno data, fascia oraria, nominativo dell’impresa incaricata e numero verde da contattare per eventuali richieste di chiarimenti e informazioni.

Nel caso di stabili in cui i misuratori siano accessibili, sullo stesso avviso di sostituzione, affisso all’ingresso degli stabili interessati, la ditta incaricata provvederà, una volta terminata l’attività di sostituzione, ad apporre data e ora del completamento delle attività di sostituzione dei gruppi di misura per detto stabile.

Procedura di sostituzione

Sospensione della fornitura

La sostituzione del contatore potrà comportare una brevissima sospensione della fornitura dell’energia elettrica. Per alcune tipologie di impianto, come i clienti “non interrompibili” (es. clienti che necessitano di apparecchiature elettromedicali, ascensori, ecc.), verrà concordato un appuntamento personalizzato ed il cambio avverrà con personale e procedure dedicate.

Installazione del nuovo contatore

Nel caso in cui non sia richiesta la presenza del cliente finale per accedere al misuratore oppure sia necessaria e il cliente è presente, gli operatori incaricati provvederanno autonomamente al cambio del misuratore.

Nel caso invece di impossibilità ad accedere al locale del misuratore per assenza del cliente finale, verrà lasciato un avviso di mancata sostituzione con il riferimento telefonico da contattare per fissare una nuova data.

Al completamento della procedura di sostituzione, l’operatore incaricato rilascerà un’apposita ricevuta di avvenuta sostituzione, riportante la data dell’intervento e la lettura di rimozione del contatore:la ricevuta verrà consegnata direttamente al cliente finale se presente, altrimenti verrà depositata in busta chiusa nella buca delle lettere.

Al termine dell’installazione del nuovo misuratore 2G, al cliente verrà inoltre resa disponibile una guida al contatore che ne illustra le principali funzionalità e sarà collocata in una taschina applicata sul misuratore stesso. Si tratta di un pieghevole informativo che fornisce un immediato supporto come breve guida al display e ai suoi messaggi, agli indicatori di consumo e al dispositivo per il controllo della fornitura di energia elettrica.

Infine, dopo la sostituzione, il nuovo contatore partirà con le letture azzerate, ma quelle di rimozione del vecchio contatore saranno consultabili direttamente dal display, come indicato nel manuale d’istruzioni, per almeno 26 mesi e 15 giorni.

Informazioni utili

Gli operatori incaricati saranno provvisti di un tesserino di riconoscimento che riporterà nome, cognome, matricola, nome della società di appartenenza e logo di Ireti. Qualora non fosse visibile, l’utente può richiedere di visionarlo, oltre a poter verificare l’identità dell’operatore incaricato direttamente dalla sua area riservata nella sezione dedicata del sito (portale Smart Pod).
Gli operatori non sono autorizzati a richiedere alcuna somma di denaro.
Durante le attività di sostituzione si sconsiglia l’uso dell’ascensore.

EVENTO PUBBLICO DI PRESENTAZIONE DEL PMS2

IRETI ha presentato mercoledì 18 novembre 2020 nel corso di una sessione pubblica in streaming il Piano di Messa in Servizio del sistema di smart metering 2G.

Presentazione del Piano di messa in servizio del sistema di smart metering 2G (PMS2) di Ireti

Video della sessione pubblica

PORTALE SMART POD

QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO
Delibera/Decreto Oggetto
Delibera 08 marzo 2016 87/2016/R/eel Specifiche funzionali abilitanti i misuratori intelligenti in bassa tensione e performance dei relativi sistemi di smart metering di seconda generazione (2G) nel settore elettrico, ai sensi del Decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102.
Delibera 10 novembre 2016 646/2016/R/eel Sistemi di Smart Metering di seconda generazione (2G): riconoscimento dei costi per la misura dell’energia elettrica in bassa tensione e disposizioni in materia di messa in servizio. Modifiche del TIME.

Delibera 06 aprile 2017 229/2017/R/eel

Disposizioni in merito alla prima configurazione dei misuratori 2G per la loro messa in servizio e relativi obblighi informativi a vantaggio dei clienti finali.
Delibera 13 aprile 2017 248/2017/R/eel Sistemi di misura 2G: adeguamento degli obblighi di rilevazione e messa a disposizione dei dati di misura 2G e disposizioni relative all’aggiornamento dei dati nel registro centrale ufficiale del sistema informativo integrato.
Delibera 15 febbraio 2018
88/2018/R/eel
Disposizioni funzionali alla valorizzazione e visualizzazione sul display del misuratore 2G delle informazioni configurabili.
Delibera 16 luglio 2019 306/2019/R/eel Aggiornamento, per il triennio 2020-2022, delle direttive per il riconoscimento dei costi dei sistemi di smart metering di seconda generazione (2G) per la misura dell’energia elettrica in bassa tensione e disposizioni in materia di messa in servizio.
Delibera 19 ottobre 2017 700/2017/R/eel Disposizioni in materia di applicazione del trattamento orario per i punti di immissione e prelievo dotati di sistemi smart metering 2G.

Delibera 21 maggio 2020 177/2020/R/eel

Differimento dei termini previsti dalla regolazione dei sistemi di smart metering di seconda generazione (2G) per la misura dell’energia elettrica in bassa tensione. Avvio di procedimento per la modifica, anche transitoria, delle direttive dell’Autorità per il riconoscimento dei costi dei sistemi di smart metering 2G.

Delibera 11 giugno 2020 213/2020/R/eel

Modifiche transitorie, in seguito all’emergenza epidemiologica COVID-19, di alcune disposizioni delle direttive per i sistemi di smart metering di seconda generazione (2G) per la misura dell’energia elettrica in bassa tensione.

Decreto legislativo 2 febbraio 2007, n. 22

Attuazione della direttiva 2004/22/CE relativa agli strumenti di misura.

Decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102

Attuazione della direttiva 2012/27/UE sull'efficienza energetica, che modifica le direttive 2009/125/CE e 2010/30/UE e abroga le direttive 2004/8/CE e 2006/32/CE.

Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 21 aprile 2017, n. 93

Regolamento recante la disciplina attuativa della normativa sui controlli degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale e europea.

 

Pronto Intervento Energia Elettrica 800 910101