Continuità del servizio

L’Autorità con la Delibera 646/2015/R/eel ha definito nuove regole con lo scopo di migliorare la qualità e la continuità del servizio nel Periodo Regolatorio 2016-2023.

Tali regole perseguono l’intento di ridurre sia la durata delle interruzioni senza preavviso lunghe (quelle in cui la cui durata dell’interruzione è superiore a tre minuti) e brevi (quelle in cui la durata dell’interruzione è superiore a un secondo e non superiore a tre minuti) sia il numero di interruzioni.

L’elevato standard nello svolgimento delle proprie attività ha permesso nell'ultimo decennio riconoscimenti da parte dell’Autorità per il miglioramento del livello di continuità del servizio elettrico.

Di seguito i principali Indicatori di Continuità del servizio oggetto di monitoraggio da parte dell’Autorità

Per ulteriori approfondimenti: 

Sito ARERA – Autorità di regolazione per enegia reti e ambiente

DURATA CUMULATA

La Durata Cumulata, di seguito definita D1, è un indicatore che misura il numero medio di minuti di interruzione per Cliente BT relativamente alle sole interruzioni senza preavviso lunghe imputabili al Distributore.

I valori obiettivo di D1 fissati dall’Autorità nel Periodo Regolatorio 2016-2023, per le aree di competenza, sono:

Area Torino

  • alta concentrazione (oltre 50.000 abitanti): 25 minuti/utente

 

Area Parma

  • alta concentrazione (oltre 50.000 abitanti): 25 minuti/utente
  • bassa concentrazione (meno di 5.000 abitanti): 60 minuti/utente

 

Qualora un distributore a fine anno abbia conseguito un livello della D1 migliorativo rispetto a quello conseguito nel precedente anno di esercizio riceve un premio da parte dell’Autorità, in caso contrario può incorrere in una sanzione con relativa penalità.

NUMERO MEDIO INTERRUZIONI

Il  Numero medio di Interruzioni per Cliente BT, di seguito definito N1, misura il numero medio di interruzioni per cliente BT relativamente alle sole interruzioni senza preavviso, lunghe e brevi imputabili al Distributore.

I valori obiettivo di N1 fissati dall’Autorità nel Periodo Regolatorio 2016-2023, per le aree di competenza, sono:

Area Torino

  • alta concentrazione (oltre 50.000 abitanti): 1,0 interruzione/utente

 

Area Parma

  • alta concentrazione (oltre 50.000 abitanti): 1,0 interruzione/utente
  • bassa concentrazione (meno di 5.000 abitanti): 4,0 interruzioni/utente

 

Qualora un Distributore a fine anno abbia conseguito un livello della N1 migliorativo rispetto a quello conseguito nel precedente anno di esercizio riceve un premio da parte dell’Autorità, in caso contrario può incorrere in una sanzione con relativa penalità.

NUMERO INTERRUZIONI PER CLIENTE

Il Numero di Interruzioni per Cliente MT misura il numero annuo di interruzioni relative ad un singolo cliente MT; l’Autorità ha imposto un numero massimo di interruzioni senza preavviso lunghe più brevi che possono interessare un cliente MT pari a 6 interruzioni/anno per ogni anno del Periodo Regolatorio 2016-2023.

Il mancato rispetto di tale livello di continuità per un dato Cliente MT, i cui impianti siano certificati e che abbia consegnato al Distributore la dichiarazione di adeguatezza ai sensi dell’Allegato A della  Delibera 646/2015/R/eel, genera la corresponsione automatica di un indennizzo da parte del Distributore. 

 

Pronto Intervento Energia Elettrica 800 910101